Info e assistenza: info@tisvapo.it | Lun-Ven 9:00-18:00

6 atomizzatori MTL che dovresti assolutamente avere

I migliori atomizzatori MTL, ma sulla base di cosa?

Una delle domande che i neofiti pongono con maggiore frequenza riguarda la scelta del primo atomizzatore rigenerabile. Si tratta di un tassello fondamentale per la formazione del novizio e un cattivo feeling può sancire l’interruzione dell’entusiasmo iniziale.

Stileremo una lista dei best buy nell’ambito dello svapo di guancia, tenendo conto di alcuni semplici fattori.

  • Facilità di utilizzo: il neofita deve potersi relazionare ad un atomizzatore semplice, senza troppi fronzoli e stranezze esotiche.
  • Robustezza e affidabilità: le prime rigenerazioni spesso comportano piccoli disastri, perché la manualità si evolve solo con la pratica. Necessiteremo di atomizzatori solidi e dal discreto margine di errore. Più un atomizzatore è solido, più sopporterà i maltrattamenti dovuti all’utilizzo. Più un atomizzatore è affidabile, meno possibilità ci saranno di avere perdite inattese.
  • Resa con i tabacchi: lo svapo mtl si può associare anche a creme e fruttati, ma chi scrive questa guida rimane convinto che il primo obiettivo della sigaretta elettronica sia mantenere l’astinenza dalla combustione del tabacco. Molti atomizzatori tendono ad addolcire i tabacchi, e questo parametro fa riferimento alla capacità di mantenere integra l’identità dell’aroma/estratto.
  • Resa aromatica: le potenzialità aromatiche dell’atomizzatore, ovvero quante sfumature riusciremo a cogliere da un singolo aroma.
  • Hit: la forza del colpo in gola con una build equilibrata.

Nella lista che seguirà, in ordine casuale, verranno inclusi solo gli atomizzatori attualmente reperibili e dei quali l’autore ha avuto esperienza diretta. Vi sarebbero anche numerose vecchie glorie (Taifun Gt II, Zest, Ataman v2, Chalice, Bf99, Duetto etc.) ma abbiamo voluto concentrarci sulle soluzioni adatte sia ai pro-vapers che ai neofiti.

Le descrizioni che seguono sono semplicemente introduttive, e per guide approfondite vi rimanderemo ad articoli specifici.

Bando ai preamboli, andiamo al sodo.

Kayfun 2014: il pioniere sovietico

Noi vecchi vapers siamo cresciuti con questo modello tatuato sul petto. Parliamo di un atomizzatore che ha tracciato la via per lo svapo moderno e non citarlo in una lista del 2022 sarebbe davvero irrispettoso. Seppur non esente da difetti, rimane un muletto capace di macinare ml su ml, senza mai perdere una goccia di liquido.

Nonostante le dimensioni molto ridotte del deck, la rigenerazione è semplice ed intuitiva. I consumi sono limitati al minimo e il tiro può passare da un mtl aperto a completamente chiuso. L’aroma non è esplosivo ma riesce ad esaltare le note secche del tabacco, tagliando qualcosa in termini di profondità degustativa.

Praticamente indistruttibile, col suo appeal sovietico può sopravvivervi senza colpo ferire.

Scegliere questo atomizzatore significa ripercorrere la strada dei pionieri.

Facilità di utilizzo: 7/10

Robustezza: 9/10

Affidabilità: 8/10

Resa con tabacchi: 8.5/10

Intensità aromatica: 6/10

Hit: 7,5/10

Clicca per acquistare il Kayfun 2014 Five Pawns clone

By-Ka v7/v8: l’eccellenza bielorussa

I due fratelli bielorussi spesso dominano le classifiche dei migliori atomizzatori per tabacchi, e le ragioni di questo successo sono molteplici. Deck ampio, rigenerazione incredibilmente semplice, struttura solida e capienza di ben 5ml nella sua versione standard. Il tiro, di fabbrica, è leggermente arioso ma fortunatamente esiste un deck mtl per avere maggiore durezza in fase di inspirazione. L’aroma è eccellente, in pieno stile by-ka, tendente al secco ed incredibilmente efficace con i tabacchi scuri. Le differenze tra il v7 ed il v8 sono sottili, ma entrambe le versioni hanno sostenitori agguerriti. Prendendo uno di questi due campioni mtl, andrete sempre sul sicuro.

Facilità di utilizzo: 9/10

Robustezza: 8/10

Affidabilità: 9.5/10

Resa con tabacchi: 9/10

Intensità aromatica: 7.5/10

Hit con deck standard: 7,5/10 – Hit con deck mtl: 8/10

Clicca per acquistare il By-Ka v8 Clone
Clicca per acquistare il deck Mtl

Fev Vs dual: l’Excalibur del vaping

Acciaio e praticità tedeschi, spartano nell’estetica ma avanguardista nel funzionamento e nella resa. Le filettature sono grandi e precise e tutto sembra esser pensato per fornire il massimo livello di solidità strutturale ed operativa.

Il deck del Vs funziona come un bottom feeder al contrario, con il cotone che si imbeve attraverso il gocciolamento del tank soprastante.

A livello logico risulta essere il metodo più intuitivo per avere un’ottima alimentazione.

La rigenerazione fatta a regola d’arte richiede un certo grado di perizia, ma dopo una decina di tentativi si trasformerà in una routine molto rapida. La resa sui tabacchi è, senza ombra di dubbio, una delle migliori in assoluto riuscendo ad esaltare persino le rarissime note amare. La cotonatura diventa fondamentale, ed effettuata utilizzando una fibra a bassa capillarità. Col Cotton Bacon il rischio di vedere galleggiare la vostra coil in una piscina di tabacco è abbastanza alta.

Il diametro di 17mm rende il Fev decisamente poco fotogenico per uno shooting fotografico accanto alle vostre box, ma questo è l’atomizzatore che tutti gli ex tabagisti avere.

Vista la lunghezza può ricordare una spada, ma una volta impugnato un Fev Vs difficilmente passerete ad altro.

Acquistate anche gli airflow mtl, e avrete l’Excalibur dello svapo.

Facilità di utilizzo: 6/10

Robustezza: 10/10

Affidabilità: 8/10

Resa con i tabacchi: 10/10

Intensità aromatica: 8.5/10

Hit: 8/10

Clicca per acquistare il Fev Vs clone

Clicca per acquistare i riduttori MTL

Fev 4.5 S+: la “Stele di Rosetta”

Il fev 4.5 capiente e massiccio, strutturato su un diametro di 23mm. Pur mantenendo la qualità del VS, offre un approccio allo svapo totalmente diverso. Le note aromatiche sono più accentuate, il vapore più grasso. L’hit raggiunge livelli altissimi e la sua dinamicità lo porta ad eccellere anche in creme e fruttati. Qualcuno afferma che il 4.5 sia adatto ai tabacchi chiari, mentre il VS a quelli scuri: niente di più falso. Fermo restando che i gusti personali siano quanto di più discutibile esista in natura, questo atomizzatore domina il virginia come il latakia, riuscendo ad interpretare e tradurre il linguaggio di ogni aroma. La differenza con il VS è che le note amare non si riescono a percepire, ma l’intensità della svapata è talmente potente e calibrata da colmare ogni piccola lacuna. La cotonatura è meno sensibile di quella del VS, rendendo l’atomizzatore decisamente più user friendly.

Facilità di utilizzo: 7.5/10

Robustezza: 10/10

Affidabilità: 9/10

Resa con i tabacchi: 7.5/10

Intensità aromatica: 9.5/10

Hit: 9/10

Clicca per acquistare il Fev 4.5s + Clone

Clicca per acquistare i riduttori MTL

Spica Pro, il sultano turco.

Difficile trovare un atomizzatore dall’architettura completa e rifinita come quella dello spica pro.

È possibile regolare l’afflusso di liquido, ma anche calibrare l’altezza della campana, sostituire i pin e regolare l’aria in ogni modo possibile. L’aspetto è obiettivamente elegante e la struttura ricorda vagamente un minareto. Il tiro è morbido e denso, la rigenerazione a prova di bambino. Perfetto per tabacchi singoli e mixtures, e proprio con quest’ultime riesce a dare il meglio di sé: lo spica pro riesce a raccontarvi un aroma dall’inizio alla fine, senza trascurare alcun dettaglio.

Il refill dall’alto rappresenta la ciliegina sulla torta per un atomizzatore il cui unico limite è la capienza di 3 ml.

Facilità di utilizzo: 9/10

Robustezza: 7/10

Affidabilità: 9/10

Resa con i tabacchi: 9.5/10

Intensità aromatica: 9.5/10

Hit: 8.5/10

Clicca per acquistare lo Spica Pro Clone

Vertex: qualità a basso costo

Questo atomizzatore è un best buy assoluto per chi pretende un prodotto originale. Le dimensioni contenute lo rendono perfetto per qualsiasi box, e la resa è esplosiva. Il deck presenta le guide per positivo e negativo, rendendo la rigenerazione un processo intuitivo e semplice. La spumosità del cotone è importante per non incappare in odiose perdite o secche, ma in linea di massima parliamo di un prodotto pensato per neofiti ma con una resa aromatica paragonabile a quella dell’high-end.

Il vapore è grasso ed abbondante, e la fluidità del tiro ricorda quella del Fev 4.5s (seppur con le dovute proporzioni).

Chi ha detto che per avere un ottimo prodotto bisogna necessariamente ricorrere ai cloni? In questo caso, i cinesi di Hellvape hanno surclassato tanti, tantissimi produttori da 140 euro al pezzo.

Un consiglio: acquistate un vetrino di ricambio, perché se maneggiati con poca cura possono risultare fragili.

Facilità di utilizzo: 7.5/10

Robustezza: 6.5/10

Affidabilità: 7/10

Resa con i tabacchi: 8/10

Intensità aromatica: 8.5/10

Hit: 9/10

Clicca per acquistare il Vertex di Hellvape

Conclusione

Questa lista è frutto di esperienza empirica, ma la lista dei prodotti potrebbe essere decisamente più ampia.

Abbiamo preferito limitare la scelta a pochi prodotti ma ben rodati.

La certezza è che con questi atomizzatori non resterete delusi, fermo restando che i gusti personali possono influenzare il feeling con l’atomizzatore.

Se volete recensioni dettagliate su uno (o più) di questi gioiellini, fatecelo sapere nei commenti e forniremo delle guide per imparare a comprenderli al meglio.

E i vostri best buy quali sono?

Fatecelo sapere, terremo conto delle vostre preferenze per i prossimi articoli!

Commenti

  1. gerico1 11 Aprile 2022 a 13:07 Rispondi

    Per me Kayfun Prime e DoggyStyle 2k16. Tutto il resto viene dopo.

  2. loris.marangoni 6 Aprile 2022 a 13:54 Rispondi

    By-ka v7 e v8 pienamente d’accordo
    Fev 4.5 e vs dual pienamente d’accordo
    Ma tra i vari best buy da avere, il millenium dove lo mettiamo? E Gus (tutta la linea phenomenon e tutta la linea Melampous), con loro, sembra di giocare con i lego….
    Resa: inequiparabile
    Hit: giusto
    Facilità di rigenerazione: non per neofiti
    Tiro: fluido e silenzioso
    Certo, mischiando i vari pezzi tra basi e campane, si hanno atom infiniti😬😬😬

  3. Pjfadda 21 Marzo 2022 a 23:59 Rispondi

    E adesso un bell’articolo sui migliori atom rigenerabili da flavour

  4. d.vestita 21 Marzo 2022 a 17:59 Rispondi

    Bell’articolo! Io però avrei messo il By-Ka se e lo Sputnik con le 3 campane. Per il resto condivido in pieno… e li ho tutti a parte il kayfun 2014, ma ho altri kayfun

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Liquidi organici o sintetici: quale tabaccoso scegliere?

Liquidi tabaccosi: organici o sintetici? Quali sono le differenze tra un tabacco sintetico e

Pod mod: evoluzione o involuzione dello svapo?

Questa è la domanda che negli ultimi mesi anima social e forum dedicati a

I 3 migliori atomizzatori BF da guancia 2018

In questa “TOP 3” andremo a recensire in modo veloce gli atomizzatori rigenerabili da