Recensione Billet Box e i suoi accessori - TiSvapo.it
Gentili Clienti, in base al decreto Vicari del 16/10/2017 n. 148, sia i liquidi che le basi neutre, non potranno essere più venduti.

Blog Post

Recensione Billet Box e i suoi accessori

La famosa Billet Box e tutti i suoi accessori

Siamo tutti pronti ad effettuare l’acquisto di questa box mod, ma ci sono alcune premesse da fare, e dato che noi di tisvapo.it siamo professionali le facciamo.
Una box con un circuito Evolv DNA60 al suo interno (esiste la variante senza DNA acquistabile dal sito) ma con la novità di avere sia il tank che l’atomizzatore incorporato.

Questa box non è una box mod bf come le altre (anche se non è descrivibile come tale) ma è una rivisitazione di tutto quello che c’è in commercio; infatti, il boro tank ha lo scopo di contenere sia il liquido da utilizzare ma anche l’atomizzatore stesso.

L’atomizzatore (o le testine a seconda dei casi) sarà immerso nel tank e quindi sarà costantemente bagnato dal liquido.
Per far funzionare correttamente la box avrai necessità di utilizzare degli adattatori o BILLET BRIDGE ma non temere è tutto contenuto nella confezione!

Contenuto della confezione:

Composizione della box:

  • Boro tank
  • Sportelli intercambiabili con calamite. (Disponibili anche come ricambi in diverse colorazioni).
  • Vite per l’aggiunta del vostro drip tip 510 (la funzione di questa è anche quella di serrare, attraverso l’avvitamento, il billet bridge alla box stessa).

Il boro tank ha la funzione di contenere: il liquido, la testina non rigenerabile (o l’atomizzatore rigenerabile) e serve anche per chiudere il collegamento elettronico tra il pin dell’atomizzatore con il pin della box stessa.
I billet bridge hanno lo scopo di incastrare le vostre resistenze all’interno del tank, e in questo modo non ci saranno perdite di nessun tipo.
In commercio ci sono tantissimi tipi di billet bridge che variano anche dal tipo di resistenze da voi utilizzate, ma principalmente hanno tutti la stessa funzione e la stessa forma (nella confezione ci sono).

BILLET BOX DNA60 (circuito Evolv DNA60 originale) con porta USB clone SXK 1:1

COME FARLA FUNZIONARE?

Una volta acquisita dimestichezza con la Billet Box, sarà tutto estremamente facile, sarà talmente un passaggio meccanico che non farà rendervi conto della differenza con le “normali” box.

Per il corretto funzionamento avremmo bisogno di una batteria 18650 (non inclusa nella confezione ma acquistabile dal sito stesso, visto che tratta di una circuitata, consigliamo una Sony VTC6, perché proprio la VTC6? Scoprilo in questo articolo), di una testina non rigenerabile (tipo Nautilus o Kangertech) oppure un atomizzatore rigenerabile tipo: Exocet, Vapeshell o Insider.

Prima di iniziare, la prima operazione da fare sarà quella di svitare quella vite che serviva per bloccare il tank e inserire il drip tip.
Una volta inserita la vostra batteria, bisognerà prendere i billet bridge e la vostra resistenza; i billet bridge sono composti da due parti: una parte molto più cilindrica rispetto alla seconda; la parte “lunga” va avvitata alla parte superiore della resistenza, mentre la parte lunga andrà avvitata alla parte inferiore della resistenza.

Se doveste avere problemi per quanto riguarda l’individuazione della parti della resistenza (ovvero se non riuscite a capire quale parte è quella superiore e quale quella inferiore) aiutatevi con il pin della resistenza stessa, ovvero, dove sta il pin andrà avvitato il pezzo più piccolo dei billet bridge.
Una volta avvitate tutte le parti che compongono la resistenza bisognerà far scivolare il vetro che è situato sul tank della box.
Basterà spingerlo con il pollice; una volta effettuato ciò bisogna inserire la resistenza avvitata ai bridge; per il corretto posizionamento aiutatevi con l’asola del boro tank.
Una volta inserita la resistenza (con il pin situato in direzione dell’asola) è possibile chiudere il boro, per fare ciò basterà far scivolare all’interno delle guide il vetrino.

ATTENZIONE: prima di chiudere totalmente il vetrino lasciate un po’ di spazio per inserire il vostro liquido (fatevi aiutare da quelle boccette con la punta fine).
Riempito il boro, chiudete il vetrino e inserite tutto il “complesso” di resistenza, billet bridge e boro tank all’interno della grande asola (impossibile sbagliare).
Per concludere efficientemente tutto questo lavoro, basterà avvitare di nuovo quella vite. (PICCOLO CONSIGLIO: qualsiasi filetto che compone questa box non va forzato più di quanto deve, vite compresa).

Adesso basterà accendere la box e impostare i watt a piacimento e a seconda del tipo di svapo che si andrà ad effettuare.
Per accendere la box basta cliccare sul tasto esterno della box (visibile dalla parte degli sportelli).

Per regolare il wattaggio ci sono due tasti (all’interno della box) sotto il boro tank.
Una volta regolato tutto si appoggia lo sportello che attraverso le nostre amate calamite si unirà in un’appassionatissima danza alla nostra magnifica box.

Box non per tutti ma è assolutamente da provare, il progetto che sta dietro infatti, è qualcosa di spaventoso, qualcosa che a differenza di tutto quello che c’è in commercio non è paragonabile o non può essere messo a confronto con nulla.

Inoltre il circuito Evolv DNA60 non può essere regolato da programmi esterni e questo può essere sia una cosa negativa sia una cosa positiva.

Questo perché con determinati programmi un utente poco esperto potrebbe rovinare la box stessa, ma nello stesso modo un utente esperto non può migliorare il suo modo di svapare aggiustando tutto il firmware mediante l’uso di un normale personal computer.
Ma non temete! Inaftti sono in arrivo le Billet Box con presa USB.

Da alcuni è vista come una box “vecchiotta” ma mai vista prima.
Adesso sta a voi giudicarla, buono svapo!

EXOCET RBA

Atomizzatore rigenerabile per billet box (uno dei tanti, ma uno dei migliori!).

Descrizione del prodotto:
L’Exocet è atomizzatore da 13.8mm. costruito interamente in acciaio 304 (acciaio alimentare).
È composto da 3 parti principali:

  1. Camino
  2. Campana
  3. Deck (o base)

Queste 3 parti hanno i propri o-ring che permettono una tenuta mostruosa.
Per quanto riguarda il deck, permette una rigenerazione semplicissima da effettuare con gli appositi strumenti, e con molta calma riuscirete ad utilizzare correttamente questo atomizzatore.
Alla base del deck vi è una filettatura 510 che è utile nel momento in cui voi vogliate utilizzare il vostro atomizzatore su un’altra box per aiutarvi con la rigenerazione (nessuno vi vieta di utilizzarlo proprio su altre box).

Come rigenerare l’EXOCET

Per rigenerare questo atomizzatore si consiglia un filo 0.32mm di spessore, che possa essere sia Kanthal A1 che acciaio SS316L, a seconda di quello che andrete a svapare e a seconda del vostro tipo di svapo.
Si consiglia quindi una rigenerazione composta da 5/6 spire di 0.32mm. (28gauge).
Il filo girato andrà posto all’interno del deck attraverso due viti che ci sono all’interno, per posizionarlo correttamente infatti basterà mettere il filo dentro queste viti e alla fine serrare il tutto.
Per quanto riguarda il cotone si consiglia un cotone poco denso e che attivi subito. (Consigliamo il Native Wicks).
Per il posizionamento del cotone basterà lasciare i ciuffi esterni belli pieni.
Una volta messo il cotone (con la resistenza rodata precedentemente) bisogna bagnare il cotone con il liquido scelto e attivare per far partire il cotone.
Con la resistenza pronta, si prende la campana e la si incastra al deck con i due ciuffi di cotone che andranno ad uscire dalle asole della stessa.
A questo punto bisogna inserire l’exocet nel boro tank (nella parte inferiore del boro) e con l’ultima parte dell’atomizzatore, ovvero il camino (basterà incastralo con tutto il resto).
Una volta finito, prendete lo sportello del boro e chiudetelo parzialmente; a questo punto basterà aggiungere il liquido scelto.
Chiudere tutto e posizionare il boro con all’interno l’exocet nel vano della billet.

INSIDER RBA

Un altro atomizzatore rigenerabile studiato appositamente per la Billet Box.

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE:

  • Insider
  • Controllo dell’aria sostitutivo
  • Camino aggiuntivo
  • Parti di ricambio

L’Insider è composto anch’esso da tre parti principali:

  • Deck, dove andremo a mettere la nostra coil
  • Camino
  • Campana

Per la rigenerazione di questo atomizzatore non avremo bisogno di tutte queste doti nascosti da vapers, questo perché il deck ha due normalissime torrette per andare ad inserire una coil.
Dopo aver scelto la coil andrà messa all’interno delle torrette che verranno serrate da due semplicissimi ma funzionali viti.
Rodata la coil come si deve e inserito il cotone, in questo caso consigliamo nuovamente il Native Wicks.
Per il corretto posizionamento del cotone basterà tagliare i “ciuffi” della stessa larghezza dell’atomizzatore.
A questo punto, bisognerà bagnare la resistenza e il cotone con il vostro liquido preferito, in modo tale da far partire bene il cotone (questo serve a sentire prima il cotone e per ovviare al problema del dry burn).
Adesso bisogna andare a prendere il camino e la campana dell’atomizzatore, uniteli prima e successivamente andate ad avvitare queste due parti al deck pronto.
Prendete il boro tank, aprite lo sportellino in vetro e posizionate l’atomizzatore all’interno.
Prima di chiudere totalmente il vetro ricordatevi di mettere il liquido.
Una volta chiuso tutto, posizionate il boro con all’interno l’insider dentro la parte cava della billet e godetevi questo atomizzatore.

VAPESHELL by ATMIZOO

Ulteriore atomizzatore  costruito per la billet.

Contenuto della confezione:

  • Vapeshell
  • Adattatore che vi permette di rigenerare l’atom anche su tutte le altre box
  • Riduttori d’aria
  • Parti di ricambio.

Come rigenerare il Vapeshell

Una volta arrivati al deck nudo e crudo bisognerà svitare le due viti che ci sono per posizionare la vostra coil.
Posizionata una delle due gambe della resistenza bisognerà avvitare e bloccare questa parte di coil, inserendola appunto nella vite.
Dopo aver bloccato una parte della coil, bisognerà tirare l’altra “gamba” della coil in modo tale da posizionarla in diagonale rispetto al deck.
Successivamente si andranno a bloccare tutte le viti.
Rodata correttamente la coil, il posizionamento del cotone non è difficilissimo, infatti, basterà andare a tagliare il cotone in lunghezza dell’angolo del deck.
Una volta fatto ciò andate ad appoggiare il cotone (aiutatevi da un paio di pinze) all’interno del deck (in posizione dei fori).
Aggiungete il vostro liquido per ovviare al problema del dry burn.

Adesso posizionate il deck all’interno del vostro magnifico e inimitabile boro tank e unite il camino e la camera al deck.
Chiudete parzialmente il vetrino e riempite il boro con il liquido scelto.
Chiudete tutto e posizionate il boro nel vano della billet.

DIFFERENZE TRA EXOCET E INSIDER

Sono atomizzatori studiati principalmente per questa box, anche se a dirla tutta l’Insider ha un tank adattativo che gli permette di funzionare su tutte le box.
La differenza principale (tralasciando quelle estetiche e manifatturiere) sta nel tipo di tiro, infatti l’Exocet ha un tiro molto più chiuso ed è adatto in uno svapo di guancia, mentre l’Insider ha un tiro che ricorda il flavor.
Sarebbero da comprare entrambi, ma se questo non fosse possibile si dovrebbe scegliere principalmente per il tiro e per il tipo di svapo.

PER QUANTO RIGUARDA IL VAPESHELL è un atomizzatore che fortunatamente unisce sia l’Exocet sia l’Insider.
Tutti e tre sono fantastici però sta a voi scegliere quale comprare.

ACCESSORI BILLET

Considerando che ormai questa simpaticissima billet sta diventando un mondo a parte, ci sono svariati oggetti che (secondo alcuni) potrebbero migliorarla.
Ci sono per esempio pezzi costruiti per ovviare al problema della condensa intorno al pin dell’atomizzatore, ci sono sportellini in legno, in nylon, in resina, ecc.
Essendo un mondo a parte è tutto da scoprire ma chissà cosa si inventeranno di nuovo!

Vediamone alcuni:

BORO TANK

Disponibili nelle colorazioni: nero o bianco.

VETRINO DI RICAMBIO PER BORO TANK

RIDUTTORI ARIA PER VAPESHELL PER UNO SVAPO DI GUANCIA

Un kit composto da 4 riduttori (0.8mm., 1mm., 1.2mm., 1.5mm.)

ADATTATORE 510

Utile per rigenerare il vostro atomizzatore prima di inserirlo nel tank e quindi avere l’opportunità di capire se la coil è stata realizzata “ad hoc”.

ANTICONDENSA

Disponibili nelle colorazioni: nero o bianco.

SPORTELLINI IN RESINA

Disponibili in 4 diverse colorazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0