Info e assistenza: info@tisvapo.it

Manutenzione e Pulizia di un Tubo Meccanico

Manutenzione di un tubo meccanico

Come pulire un tubo meccanico? Ve lo spiegheremo in questo articolo

Il tubo meccanico si può definire il traguardo da raggiungere dopo essersi cimentati nello svapo con varie box circuitate ed aver appreso in tutto e per tutto il funzionamento, la legge di ohm, e la manutenzione, che deve essere fatta periodicamente per non incappare in brutte disavventure, e per un’efficienza massima nella conduttività elettrica che si trasforma in una resa ottimale del vostro dripper o atomizzatore.

A parte una lucidatura esterna del tubo meccanico che va fatta a piacere ogni qual volta lo si ritiene necessario, solo per ridargli quello splendore originale che con il tempo tende ad affievolirsi. Ma con una semplice lucidatura con i materiali creati apposta come il sidol o altri simili, si ottiene un risultato ottimo. Ridando lucentezza e splendore al vostro tubo.

Diverso invece il discorso per quanto riguarda l’interno del tubo … il vero cuore del tubo meccanico.

Come procedere alla pulizia del tubo

Per prima cosa va smontato l’atomizzatore, va privato della batteria e infine (seguendo le istruzioni che sicuramente trovate nella scatola del vostro tubo) smontate il tasto fire che potrà essere magnetico cioè (con due o più magneti inseriti in modo da auto-respingersi e bloccati all’estremità del tubo) oppure a molla (con una semplice molla che mantiene il pin distante dal polo della batteria).

Alcuni tubi hanno come ulteriore protezione un salva contatto tra i magneti (o molla) e il polo della batteria. Altri invece di fattura un po’ più datata ne sono privi, comunque una volta disassemblato il tutto il tubo va lucidato in tutte le sue parti facendo particolare attenzione nei punti di contatto con i pin. Punto dove solitamente si vanno a creare degli archi voltaici che potrebbero annerire i contatti rendendo la conduttività degli stessi minore. Sta a voi trovare il modo migliore per arrivare all’interno del tubo. C’e chi utilizza uno spazzolino da denti con del prodotto adatto alla lucidatura e chi ci arriva con un semplice panno. L’importante è che in nessun modo possiate rigare l’interno del vostro tubo, trattatelo sempre con parsimonia, eventuali rigature all’interno oltre a diminuire la conducibilità elettrica potrebbero con il tempo graffiare o sbucciare le vostre batterie rendendo il vostro tubo un pericolo da non sottovalutare.

Fatto ciò alcuni preferiscono lavare il tubo in una lavatrice ad ultrasuoni per eliminare odore ed eventuali residui del materiale utilizzato per la lucidatura, ma io lo sconsiglio vivamente! Alcuni materiali come ottone e rame con l’acqua si ossidato più facilmente. Bisogna avere un po’ più di pazienza e strofinare con un panno di cotone pulito e quando si risciacqua abbiate particolare attenzione nell’asciugare puntigliosamente il tutto prima di rimontare il tubo ed inserire la batteria.

Questa operazione è consigliabile farla anche grossolanamente, ma almeno due tre volte al mese, dipende anche dal tipo di utilizzo del tubo e da quanti archi voltaici esso crea al suo interno. Il tubo è uno strumento per esperti è va tenuto in condizioni ottimali.

Abbiate sempre l’accortezza di rimontarlo seguendo le istruzioni fornite dal produttore. E tenendolo più pulito ed integro possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Le nuove batterie 21700 e 20700

Le 21700 e 20700 possono diventare più popolari delle 18650? Le nuove batterie si presentano

hcigar vt inbox
Recensione completa VT Inbox HCigar

Questa box, dalla forma semplice, con una boccetta per il liquido da ben 8

Sony VTC5, VTC5A oppure VTC6? Le differenze

Sony Vtc5, Vtc5a e Vtc6, quali sono le migliori batterie 18650? Iniziamo col dire che

Strike 14 mm clone

Lo Strike 14 by Mad Monkey Mods, uno degli atomizzatori da guancia in bottom

l'atomizzatore strike 18 mm clone
Strike 18 mm clone

È finalmente arrivato il clone di uno dei migliori atomizzatori da guancia rigenerabile: lo

preparazione liquidi con aromi
Con quale percentuale diluire gli aromi di tabacchi macerati?

AROMI di tabacchi macerati da diluire in base al 10%, vediamo il perché ? In

lavorazione tabacco
Come maturare liquidi con aromi organici di tabacchi macerati

La maturazione dei liquidi per sigarette elettroniche con aromi organici di tabaccoIntroduco la guida

0