Info e assistenza: info@tisvapo.it | Lun-Ven 9:00-18:00

Perché passare all’Atomizzatore Rigenerabile: Guida al Vaping di Qualità

Perché passare al rigenerabile.

L’abbandono dell’atomizzatore a testine rappresenta un rito di passaggio imprescindibile per il vaper appassionato, proiettandolo verso un approccio più performante e gratificante al suo svapo quotidiano.

Il mondo MTL, in particolare, esige l’apprendimento di questa skill, in virtù dell’enorme quantità di tabacchi organici che deliziano il parco aromi e che si prestano perfettamente all’emulazione dei vari strumenti analogici di fumo (pipa, sigaro, sigaretta etc).

Nella maggior parte dei casi, questi aromi tendono ad incrostare le coil in tempi relativamente brevi, costringendoci a cambiare testina ogni due o tre tank.

Per ovviare a questa dispendiosa prassi, si tende a ricorrere all’atomizzatore “rigenerabile”, il quale, per definizione, può esser rigenerato dall’utente in piena autonomia. Il vantaggio, oltre alla possibilità di costruire la coil in base alle proprie esigenze specifiche in termini di hit ed aroma, è il costo a dir poco irrisorio: con un semplice rocchetto di filo resistivo ed una bustina di cotone, è possibile fare decine e decine di coil.

Vi ho già detto che i migliori atom in circolazione sono rigenerabili?

Un motivo in più per proseguire con la lettura.

Struttura dell’atomizzatore rigenerabile

A livello strutturale, lo standard costruttivo si fonda su pochi elementi ben assemblati tra loro.

Deck di rigenerazione: questo è il cuore dell’atom, e la base sulla quale costruiremo la nostra coil. Presenta le due viti di serraggio, l’alloggio del cotone, l’airflow e i fori di alimentazione, la cui funzione è quella di far arrivare il liquido alla coil.

Campana e camino: in questa sezione dell’atom si svilupperanno aroma e vapore. In diversi modelli può regolare l’afflusso di liquido al deck.

Tank: è lo spazio dedicato al liquido. Può essere molto piccolo (2ml) o molto grande (esistono atomizzatori da 10ml). Attualmente, la media si attesta intorno ai 3.5ml.

Attacco 510: è il bottom side dell’atom, la parte inferiore. Questa possiede un attacco, di dimensioni standard, che permette l’alloggiamento sulle nostre box.

Drip tip: è il canale di sbocco del vapore proveniente dalla campana. In base alle dimensioni del foro, alla sua struttura ed ai materiali utilizzati, può influire in modo importante sulla qualità della svapata.

Come funziona un atomizzatore rigenerabile?

La maggior parte degli utilizzatori degli atom a testina considera la build hand-made come un mistero insoluto. Tendenzialmente si pensa di avere a che fare con piccoli miracoli di ingegneria quando, in realtà, il tutto si può ridurre ad una prassi semplice da spiegare e da mettere in atto.

Il concetto generale è che il nostro deck ha due poli, uno positivo ed uno negativo. Questi poli hanno due viti, per l’alloggiamento del filo. Avvitare una coil ai due poli, produce un campo di resistenza per l’elettricità erogata dalla nostra box. Tale flusso di watt scalderà il filo, facendo vaporizzare il liquido di cui il cotone è imbevuto.

Costruire una coil è facile?

Se state leggendo questa guida, avrete sicuramente visto dozzine di video su come costruire una coil.

Non trattandosi di un articolo sulla rigenerazione, ci limiteremo a fornire solo delle informazioni propedeutiche alla comprensione del funzionamento di un atom rigenerabile. Fermo restando che ogni atomizzatore ha le sue peculiarità, in linea di massima si tratta semplicemente di avvolgere un filo su di una punta di metallo. Diametro e materiali del filo, così come il diametro della punta, vanno valutati sulla base della build e dell’atom cui state facendo riferimento.

Avvitate la coil sul deck, preservandone la forma (vi aiuterete con la vostra punta di metallo).

Una volta tolto il supporto, date due colpi di attivazione per vedere se tutto funziona. In tal modo eliminerete anche eventuali impurità.

Dopodiché dovrete inserirvi il cotone all’interno, bagnatelo e la vostra coil è fatta.

L’annosa questione degli ohm e dei watt.

Ciò che maggiormente spaventa i neofiti è il rapporto tra ohm e watt ed i loro significati.

Trattandosi di una guida per principianti, vi basterà pensare che gli ohm si riferiscono al valore della resistenza della nostra coil. Fondamentalmente, quanta energia sarà necessaria per far scaldare il filo.

Più il valore è basso, più watt serviranno per attivarla. Al contrario, un valore alto richiederà un minore impiego di energia dalla nostra box.

Ma come possiamo sapere quanti watt saranno necessari per attivare la nostra coil?

Le box, oltre ai watt presentano un altro valore: i volt. Il range standard per l’attivazione della nostra coil è compreso tra 3.2 e 4.2 volt. Questo parametro fa sempre riferimento al valore della coil in ohm, quindi si tratta di un dato relativo alla coil da noi montata. Hai dubbi sui watt? Svapa sempre a 3.6 volt e non avrai mai problemi.

Ti senti pronto per passare ad un rigenerabile?

Finché utilizzerete delle box protette, i piccoli errori iniziali non causeranno reazioni pericolose. I circuiti delle box proteggono da eventuali corti, dunque avrete lo spazio di manovra necessario al vostro graduale apprendimento. Il processo di costruzione della coil è semplice e lineare, ed il risparmio è gigantesco.

Avrete modo di sperimentare le build che più vi soddisfano in termini di hit ed aroma, avendo pieno controllo sui fili e cotoni utilizzati.

È ora di fare un passo avanti e puntare all’eccellenza del vaping.

Condividi questo articolo:

Condividi su Facebook Condividi su WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

KIWI: soluzioni ai problemi più comuni

Benvenuti nella nostra guida dedicata alla sigaretta elettronica Kiwi. In questo articolo risponderemo alle

Wenax M1: domande e risposte ai problemi più comuni

Benvenuti in questo articolo dedicato alla Wenax M1 di Geek Vape, una pod mod

Falsi miti sulla sigaretta elettronica: mito contro verità!

Nel mondo della sigaretta elettronica, circolano molte informazioni errate. Molte di queste false credenze

Come pulire l’atomizzatore della sigaretta elettronica

Per gli utilizzatori di sigarette elettroniche, la manutenzione dell’atomizzatore è essenziale per garantire una

Fumo vs Svapo: tutto quello che devi sapere

In un’era in cui la salute è diventata un pilastro fondamentale del nostro stile

Galateo dello Svapo

Il mondo dello svapo ha conosciuto una rapida ascesa negli ultimi anni. Con l’aumento

Perché Tossiamo con la Sigaretta Elettronica? Una Guida Completa

Ti sei mai chiesto perché la sigaretta elettronica ti fa tossire? Questa è una

Messaggi Errori Box Mod più Comuni: come risolverli?

Ti è mai capitato di vedere un messaggio di errore sul display della tua

Cosa fare quando l’atomizzatore perde liquido?

Uno degli elementi fondamentali delle sigarette elettroniche è l’atomizzatore, la parte che trasforma il

Sigaretta Elettronica e Gravidanza: una guida dettagliata

Il dibattito sulla sigaretta elettronica è piuttosto attuale e complesso. Una delle questioni più

Evolv Escribe per Circuiti DNA: Una Guida Dettagliata [Video-Tutorial]

Introduzione ai Circuiti DNA I circuiti DNA sono una tecnologia all’avanguardia nel campo dello sviluppo

Guida Arctic Fox [Video-Tutorial]

Arctic Fox è un firmware personalizzato e open source progettato specificamente per box destinate

Sigaretta tradizionale, IQOS e sigaretta elettronica: facciamo chiarezza

In molti si sono chiesti quali differenze separano questi tre dispositivi apparentemente simili nella

Tipi di atomizzatori per sigaretta elettronica

Atomizzatori: caratteristiche e funzionamento L’atomizzatore è uno dei componenti principali di una sigaretta elettronica, anzi

Sigaretta elettronica usa e getta: domande e risposte

Le sigarette elettroniche usa e getta offrono una alternativa alla sigaretta analogica, fornendo un’esperienza

Differenza tra svapo di guancia e svapo di polmone

Quando vi accingerete ad acquistare la prima sigaretta elettronica, la domanda che vi verrà

Atomizzatore a testina o rigenerabile?

Meglio un atomizzatore rigenerabile oppure un atomizzatore a testina? Si tratta di una domanda

Batterie per sigarette elettroniche e sicurezza

Quasi ogni svapatore si è chiesto prima o poi se le batterie della propria

Cosa sono i liquidi scomposti e come diluirli?

I liquidi scomposti sono degli aromi da 20ml solubilizzati in glicole propilenico (PG), che

Cos’è la base neutra per la sigaretta elettronica?

Quando ci si avvicina al mondo dello svapo, e si deve scegliere un liquido

Come diluire gli aromi concentrati

Tra le possibili scelte, in tema di liquidi per sigaretta elettronica, esiste anche la

Il cotone: consigli utili per utilizzarlo al meglio

Una volta scelto il nostro cotone per rigenerate, quello che meglio risponde all’utilizzo che

Quale percentuale di VG e PG scegliere?

Chiunque si sia addentrato nel mondo dei liquidi per sigarette elettroniche ha sicuramente sentito

Tipologie di tabacchi nei liquidi per sigarette elettroniche

Storia del tabacco Il tabacco fu scoperto per la prima volta dai nativi americani e,

Lingua dello svapatore: cause e rimedi

Chiunque abbia cominciato a svapare, da poco o tanto che sia, si trova ad

Svapare in TC (Controllo della Temperatura)

Cos’è il controllo della temperatura (TC)? Da tanto se ne parla, ma non sempre si

Quale filo resistivo utilizzare?

La scelta del filo, per le resistenze di un atomizzatore, è legata principalmente al

Aromi La Tabaccheria: come diluirli?

Gli aromi concentrati La Tabaccheria rappresentano senza dubbio una delle eccellenze nel mondo dello

Cosa sono i Sali di Nicotina

Negli ultimi anni, sono stati introdotti nel mondo dello svapo alcuni nuovi prodotti, tra

Sigaretta elettronica e viaggio aereo [2024]

La sigaretta elettronica è un dispositivo regolato in Italia dal D.lgs. 12 gennaio 2016, n.

Le nuove batterie 21700 e 20700

Le 21700 e 20700 possono diventare più popolari delle 18650? Le nuove batterie si presentano

Manutenzione e Pulizia di un Tubo Meccanico

Manutenzione di un tubo meccanico Come pulire un tubo meccanico? Ve lo spiegheremo in questo

Sony VTC5, VTC5A oppure VTC6? Le differenze

Sony Vtc5, Vtc5a e Vtc6, quali sono le migliori batterie 18650? Iniziamo col dire che

Con quale percentuale diluire gli aromi di tabacchi macerati?

AROMI di tabacchi macerati da diluire in base al 10%, vediamo il perché ? In

lavorazione tabacco
Come maturare liquidi con aromi organici di tabacchi macerati

La maturazione dei liquidi per sigarette elettroniche con aromi organici di tabacco Introduco la guida